Bad bank e fondo di risoluzione europeo

L’attuale impianto dell’Unione Bancaria lascia aperto il rischio dell’assenza di un paracadute in caso di difficoltà delle banche nel 2015, anno cruciale dopo la chiusura dell’asset quality review e degli stress test della BCE e dell’EBA.

La situazione italiana è aggravata dai ritardi nell’implementazione della bad bank.

Leggi l’articolo su Il Foglio del 18 Febbraio 2014: I buchi neri nei piani dell’UE che faranno ballare le banche italiane

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: